Haspinger, padre Joachim

(San Martino in Casies 1776 - Salisburgo 1858)

Terminati gli studi di filosofia a Innsbruck, Johann Simon entra nell'ordine dei frati Cappuccini. Prima di farsi frate Haspinger, conosciuto col nome di "Rotbart" (Barbarossa), ha già preso parte ad azioni di combattimento al fianco dei ribelli tirolesi, tese a contrastare gli assalti delle truppe francesi, per esempio il 24 marzo 1797 alla battaglia di Spinga e a quella presso il confine con l'Engadina. Come cappellano militare Haspinger assume la guida di diverse compagnie di Schützen. Durante le battaglie del Bergisel (25, 29 maggio e 13 agosto 1809) riesce con parole convincenti e croce alla mano a infondere coraggio ai più volte esitanti contadini tirolesi spingendoli alla vittoria. Haspinger vuole muovere all'insurrezione anche la Stiria, la Carinzia e Salisburgo, il che non va a genio al comandante supremo, Andreas Hofer. Il 2 novembre 1809 a San Leonardo in Passiria Haspinger conduce l'ultimo vittorioso combattimento contro i francesi stretti in una morsa. Dopo il fallimento definitivo dell'insurrezione, fugge in Austria Inferiore. Nel 1848 imbraccia di nuovo le armi e da Vienna comanda una compagnia di studenti impiegata contro gli italiani insorti. Nel 1854 si trasferisce da Vienna a Salisburgo, dove muore all'età di ottantadue anni.

Collaboratori progetto

  • Stadt Bozen

DATI

Dati di registro:

Data:
08.2009
Autore:
Michler, Andrea

Persone

Jakob Sieberer, Wirt in Langkampfen, engster Vertrauter Daneys im November 1809

Sieberer, Jakob

Figlio di un falegname residente nel giudizio distrettuale di Kufstein, Jakob...

>> dettagli...

Località/Eventi

Bergisel, battaglie del

Il Bergisel, una cima boscosa a sud di Innsbruck lungo la via del Brennero,...

>> dettagli...

Film

You need to upgrade your Flash Player
Install Flash Player

Enciclopedia

Altri articoli nell'enciclopedia

>> Home...